la nostra tavola

prodotti freschi del nostro territorio

Antipasti

Olive verdi "cunsate"

Primosale al pistacchio e salame felino

Caponatina di melenzane

Fiocchi di tuma e speck con colata di miele

Panelle, crocchè e rustichelle campestri

Sfincione

Focaccine calde con ricotta

Trippa dolce con salsa dolce piccante

Lumache in umido

Carciofi ripieni o Funghi ripieni

Primi piatti

Strigoloni al ragu' di maiale nero

Risotto ai funghi porcini e speck

Secondi piatti

Nodini di salsiccia alla griglia

Filetto di maiale in crosta di pistacchio

Involtini siciliani

Patate al forno


Dessert

Cannolo Siciliano o Panzerotti ripieni con ricotta

Frutta di stagione

 

Acqua - Coca Cola - Vino rosso

 

costo a persona € 25,00

 

N.B. Il presente menù è suscettibile di variazioni in relazione alle stagioni



La tradizione siciliana e le ricette del nostro Chef

Filetto in crosta di pistacchio

Dosi per quattro persone

 

Filetto di maiale 500 g - Pistacchio 100 g - Vino bianco 100 ml - Brodo vegetale q.b. - Cipolla rossa - Farina 00 - Olio - Sale e Pepe.

 

 PROCEDIMENTO

Fare soffriggere la cipolla con un poco d'olio. Appena dorata aggiungere il filetto intero e infarinato. Fatelo scottare da entrambi lati e sfumare la cottura con vino bianco.Togliere dal fuoco. Preparare un battuto di albume e immergervi il filetto. Rotolare la parte superiore del filetto nella granella di pistacchio. Sistemare il filetto in una teglia da forno, irrorare con brodo vegetale e  un filo d'olio. Cuocere a 67° per circa 30 minuti. Servire con il fondo di cottura.

 

 

Piccolo "sfincione"

La ricetta è per una teglia grande dalla quale si ricavano circa 12 porzioni

  

PER LA PASTA

500 grammi di farina rimacinata (di grano duro) - 500 grammi di farina 0 - mezzo litro di acqua tiepida - 20 grammi lievito di birra - 1 cucchiaio di zucchero - ½ di bicchiere d’olio - 20 grammi di sale

 

PER IL CONDIMENTO

500 grammi di pomodoro pelato a pezzettoni - 6 sarde salate - 300 grammi caciocavallo fresco - 300 grammi caciocavallo semistagionato grattugiato a filetti - Sale q.b - Origano fresco - 2 mazzetti di cipolla scalogno

 

PROCEDIMENTO PER IL CONDIMENTO

Mettere i pelati  in una ciotola e condirli con sale, pepe, cipolla, olio abbondante, origano e, se volete, due cucchiaini di zucchero per togliere l’acidità del pomodoro.

Oliare la teglia, spolverarla di pangrattato, stendervi la pasta. Cospargervi sopra le sarde salate a pezzettini, il caciocavallo fresco tagliato a quadrotti. Con un mestolo ricoprire lo sfincione con il condimento preparato precedentemente. Spolverare con il caciocavallo grattugiato e infine con il pangrattato. Pressare leggermente con un cucchiaio in modo che il pangrattato assorba l’umido del condimento. Irrorare  con un filo d’olio e lasciare lievitare per almeno ½ ora, quindi infornare per circa venti minuti controllando le fasi di cottura.

Servire caldo spolverando con origano fresco. 

Caponata

melanzane 100 g - cipolla 100 g - peperone 100 g - olive verdi in salamoia 100 g - sedano 100 g - di carote 100 g - capperi sotto sale 50 g - ciuffetti di menta 2 - sale q.b. - zucchero 50 g - 1/2 bicchiere di aceto.

Preparazione

Tagliare tutti gli ortaggi a dadini grossolani e passarli in padella uno per volta con un po' d'olio di oliva extra vergine.

A fine cottura di tutti gli ingredienti unirli in una padella e continuare la cottura aggiungendo i capperi lavando via il sale e lo zucchero.

Salare e sfumare con l'aceto.

Fare cuocere due minuti e servire il piatto freddo.